Pensieri sul festival di Yulin

Pensieri sul festival di Yulin

Mi fa piacere vedere che molte persone non vegane si interessano al Festival della Carne di Cane che si tiene a Yulin, in Cina, in questo periodo, dove cani e gatti vengono ammazzati per essere mangiati.

Queste persone sono solo a un passo dal capire che il loro interesse va esteso a tutti gli animali che mangiamo.

Qual’é, per noi, la differenza morale tra il mangiare un cane o un maiale, un vitello, un pollo o un pesce?

Forse qualcuno potrà cercare di dare una risposta, ma per la vittima non c’é nessuna differenza. Non c’é nulla che possa giustificare l’uccisione di un animale che non vuole morire.

E non cominciamo neppure con i commenti sul fatto che in Cina gli animali soffrano di una morte cruenta. Ci sono macelli in ogni paese del mondo dove miliardi di animali vengono impigionati, torturati e ammazzati ogni giorno, senza sosta.

Potete guardare le investigazioni svolte da coraggiosi e determinati attivisti che si infiltrano nei macelli per documentare la strage di cui siamo responsabili se pensate che noi siamo migliori dei cinesi. Ad esempio, vi consiglio il documentario Dominion in inglese o in versione italiana.

Molte persone, me compreso, hanno già capito che stavano sbagliando, per colpa dell’ignoranza che non ci faceva collegare quello che mettevamo sul piatto a quello che succedeva prima, per colpa dell’ingordigia e anche per colpa della pigrizia nel decidere di cambiare stile di vita.

Ma ora abbiamo capito che ogni animale merita di essere trattato con rispetto, al di là della specie a cui appartiene, che sia un cane o un maiale, che sia un gatto o un pollo.

Cercate di essere gentili con tutti gli animali, cercate di essere vegani. #Govegan !

Non c’é alcuna differenza.
Seguimi anche su Facebook!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *