Namasté dal Nepal!

Namasté dal Nepal!

Vi ho raccontato che sono stato ospite di una casa famiglia con 21 ragazzi?

La casa famiglia è quella che vedete nell’immagine principale e fa parte di uno dei progetti dell’associazione di volontariato friulana che si chiama Mandi-Namasté. Il nome é formato da due parole – mandi e namasté – che significano “ciao” nelle rispettive lingue. Questa casa famiglia è stata finanziata dall’associazione e ospita 21 ragazzi orfani.

Durante il giorno loro vanno a scuola e io sono libero, ma quando tornano passiamo il tempo assieme a fare i compiti e a giocare.

Io mi trovo bene con loro e spero di farli divertire per un po’, dopotutto questo uomo barbuto è pur sempre una novità! Ieri abbiamo mangiato i biscotti olandesi, oggi gli ho preso gli oreo, domani vado a scuola con alcuni di loro, poi faremo gli spaghetti con le olive e tra qualche giorno andremo al cinema, ma ancora non lo sanno, sarà una sorpresa!

È la prima volta che provo una esperienza di volontariato, per capire cosa significa, per capire come aiutare e sono felice che Mandi-Namasté mi abbia dato questa possibilità!

Per il resto qui di sera fa molto freddo e non c’è il riscaldamento nelle case né l’acqua calda, abbiamo la corrente elettrica solo per qualche ora, si cucina con la legna, si mangia con la luce della pila, ma nonostante tutto ci stiamo divertendo un casino!

Clicca sulle immagini per ingrandire

Seguimi anche su Facebook!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *